chiama-lo-01119467821-per-ordini-telefonici
Su Svinando puoi pagare anche in contrassegno e bonifico. Senza costi aggiuntivi.

spedizione-gratuita-con-6-bottiglie

Abbiamo rilevato che stai navigando con una versione obsoleta di Internet Explorer. Potresti avere dei problemi nell'uso del nostro sito. Usa Google Chrome

Per ordini telefonici e info ›› 011 19467821

Spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Siamo chiusi per ferie dal 10 al 27 Agosto » Gli ordini effettuati in questo periodo verranno spediti entro mercoledì 30 Agosto p.v.

 Sei già registrato? Accedi qui Con Svinando bevi solo vini di qualità e hai spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Entra anche tu nel Wine Club. Accedi alle offerte riservate!

Offerte esclusive con sconti fino al 50% e ogni giorno un nuovo vino

  • f   | Connect
 

Accedi al tuo account

 

Achille Carbone ci racconta Tenuta Mavì

Fino ad alcuni anni fa l’attività di Achille Carbone è stata quella di ingegnere progettista aeronautico. Ma oggi ciò che ricorda con maggior piacere sono “i primi assaggi del vino all’inizio dell’inverno, la prima messa in bottiglia… sensazioni indimenticabili”.

Achille e sua moglie Maria Vittoria hanno iniziato la loro seconda vita, dopo aver lasciato le rispettive occupazioni, a Santa Paolina, uno degli otto comuni dell’Irpinia, a est di Napoli. Qui con Tenuta Mavì hanno dato vita al loro sogno.

Tenuta Mavì nasce dalla passione mia e di mia moglie per la coltivazione della vite e per gli splendidi vini dell’Irpinia, cui ora ci stiamo dedicando con interesse e soddisfazione” spiega Achille.

I vitigni coltivati sono quelli tradizionali della zona: Greco di Tufo a bacca bianca e Aglianico a bacca scura.

È molto bello pensare che nelle nostre vigne coltiviamo ancora oggi i vitigni che arrivarono in queste zone 3000 anni fa al seguito dei colonizzatori greci – continua Achille -. Testimonianze storiche mostrano che la natura qui da noi è ancora quella che si poteva riscontrare secoli fa, lo stesso ambiente incontaminato e ricco di boschi. E l’uva e il vino sono stati da sempre i prodotti principali dell’agricoltura della zona. Non a caso i nomi dei miei vini sono riferiti a personaggi mitologici della Grecia antica, ed in particolare della regione della Tessaglia da cui questi vitigni provengono”.

La natura del terreno, e la forte escursione termica dovuta alla quota e alla presenza del ruscello nel fondo valle, nella zona centrale delle vigne, sono i fattori principali che caratterizzano questo territorio. La bassa fertilità dei terreni argillosi limita la resa aumentando i contenuti gustativi delle uve.

Inoltre – sottolinea Achille -, ed è una caratteristica pressoché unica dei nostri terreni di fondo valle, la presenza di zolfo sotto forma di gesso conferisce sapidità e mineralità molto specifiche a questi vini. L’escursione giorno-notte della temperatura che raggiunge anche i 15° esalta la presenza delle molecole aromatiche delle uve”.

Vini unici da un territorio unico, che Achille ama abbinare ai prodotti tipici della tradizione gastronomica della zona:

I formaggi e i salumi si abbinano molto bene al Taurasi e agli altri vini che produco. Ma non posso non ricordare i primi piatti di paste fatte in casa condite con i sughi più vari, e l’agnello e il maiale cotti nel forno a legna”.

Un messaggio agli amici di Svinando:

Per me il mutare al trascorrere del tempo, e l’essere diverso da una vendemmia all’altra, sono tra le caratteristiche più interessanti di un buon vino. Gustiamoli a distanza di tempo, i vini che più ci sono piaciuti, e confrontiamoli con quelli di annate diverse, ne trarremo ulteriore piacere”.

Le Selezioni di Svinando Wine Club

Ecco alcune delle offerte che abbiamo riservato ai membri del nostro esclusivo Wine Club.
Registrati per essere sempre aggiornato sulle nostre imperdibili offerte. E ricorda... Bere Bene Conviene!

 

Immagine offerta bottiglia di Re Peleo Taurasi DOCG Tenuta Mavì- Svinando
Bottone Scopri

Re Peleo Taurasi DOCG
2007, Tenuta Mavì, Campania

Per questo Natale suggeriamo un'eccellente alternativa da affiancare ai grandi rossi da invecchiamento, come Barolo e Brunello: il Taurasi, orgoglio e bandiera dell’enologia campana. Proponiamo l’annata 2007: al naso sensazioni eteree ed avvolgenti fanno da contrappunto ad intensi sentori fruttati e di sottobosco, e l’assaggio è pieno, austero, molto lungo.
Continua a leggere

Immagine offerta bottiglia di Aglianico Puglia IGT Cantine Polvanera - Svinando
Bottone Scopri

Aglianico Puglia IGT
2009, Cantine Polvanera, Puglia

Filippo Cassano si misura con l’aglianico, vitigno nobile del nostro sud. Il 2019 riconferma le sensazioni che già ci avevano convinto con il 2008: Aglianico ricco al naso, con i toni di frutta matura che si stemperano in note più balsamiche, più evolute, mentre in bocca il tannino incomincia a distendersi, lasciando la bocca pulita e asciutta.
Continua a leggere