Svinando
| Registrati

"Gajera" Piem. DOC Pinot Nero 2018

91

LM

4

B

88

VE

Biologico
Da Regalare
Vino premiato
Vinchio Vaglio
Annata: 2018
Provenienza: Piemonte, Asti
35
€ 17,00 € 12,40 -27%
Formato 0.75 l. (€ 16,53/lt.)
cod. S4050

In Piemonte come in Borgogna

Cosa: Pinot Noir in purezza dalle colline del basso Piemonte
Perché: Per la sua innata eleganza
Perfetto con: Filetto alla griglia

Commercializzato da: Pro.di.ve. S.r.l. via C. Guido 47bis-50 12055 Diano d'Alba (CN) - Italia
PREMIATO PREMIATO

"Gajera" Piem. DOC Pinot Nero 2018

Vinchio Vaglio
Annata: 2018
Provenienza: Piemonte, Asti

91

Luca Maroni

4

Bibenda

88

Veronelli


€ 17,00 € 12,40 -27%
Formato 0.75 l. (€ 16,53/lt.)
cod. S4050

In Piemonte come in Borgogna

Cosa: Pinot Noir in purezza dalle colline del basso Piemonte
Perché: Per la sua innata eleganza
Perfetto con: Filetto alla griglia

Commercializzato da: Pro.di.ve. S.r.l. via C. Guido 47bis-50 12055 Diano d'Alba (CN) - Italia

"Gajera" Piem. DOC Pinot Nero 2018 - Vinchio Vaglio

Anche se la sua origine è la Francia, e per la precisione la regione della Borgogna, il Pinot Nero negli anni ha dimostrato di sapersi adattare a climi e suoli differenti. Pur con tutte le accortezze del caso, dato che per sua natura questa uva è piuttosto pretenziosa e richiede molte attenzioni per dar vita a vini di qualità. In Piemonte, in particolare, sembra che le condizioni ideali ci siano e questa Gajera ne è una chiara dimostrazione. Il nome fa riferimento a un toponimo che si riferisce al rifugio delle gazze o ghiandaie (“gaja” in dialetto) nei boschi della riserva naturale della Valsarmassa. Dopo la vinificazione, il vino passa per la maggior parte in barrique, nuove o di secondo passaggio. La maturazione prosegue per circa 16 mesi, prima di un ulteriore passaggio in acciaio e di incontrare la bottiglia. Poi, prima della commercializzazione, il vino resta in cantina per un ulteriore anno. Solo a quel punto è davvero pronto per essere apprezzato al meglio. Colore rosso rubino con riflessi viola, questo Pinot Nero ha profumi complessi, con aromi di spezie, piccoli frutti rossi e sentori floreali sul finale. In bocca è caldo, suadente e fresco allo stesso tempo. Da provare con il classico filetto alla griglia o un tagliere di formaggi di buona stagionatura.

Nel 1959, anno di fondazione, erano solo 19. Oggi, 2021, i soci della Cantina Cooperativa Vinchio e Vaglio Serra, sono ben 192. In totale gestiscono con cura e passione circa 450 ettari di vigneto. In particolare a Barbera, il cosiddetto “Rubino di Vinchio”, ma anche altri vitigni tipici del territorio, come il Dolcetto, il Cortese, il Grignolino, il Nebbiolo, il Brachetto, il Moscato, la Freisa e la Bonarda. A questo fitto gruppo di autoctoni, ossia tipici del territorio, si aggiungono anche i vitigni internazionali che meglio si adattano alle colline piemontesi, come il Pinot Nero, lo Chardonnay, il Sauvignon e il Viognier. I vigneti, in larga parte su pendii molto ripidi, rendono le lavorazioni particolarmente impegnative ma, allo stesso tempo, garantiscono esposizioni ottimali che si traducono in maturazioni perfette. Alla qualità dell’uva raccolta contribuisce, ovviamente, anche la natura dei suoli, le cui componenti minerali garantiscono la produzione di vini di alta qualità. La cantina, invece, dotata di attrezzature all’avanguardia e moderni impianti per la vinificazione, è anche dotata di un’ampia barricaia, ricavata all’interno della collina, che garantisce temperatura e umidità costanti e naturali. Qui si trovano barrique e fusti di rovere francese di varia capienza, dove i vini possono affinare lentamente. Per tutto il tempo necessario.

Scheda Tecnica

Le caratteristiche
  • TipologiaRosso Fermo Secco DOC
  • Provenienza Piemonte
  • Uve PINOT NERO 100%
  • Sensazioni Colore: rosso rubino con riflessi viola granato. Olfatto: complesso con aromi di spezie, con note di piccoli frutti rossi e sentori floreali sul finale. Sapore: caldo, suadente e fresco allo stesso tempo.
  • Vinificazione Dopo la diraspa-pigiatura delle uve, il mosto viene trasferito in vinificatori orizzontali a temperatura controllata. La fermentazione alcolica con macerazione dura circa 5 giorni a una temperatura iniziale di 20°C che arriva gradualmente fino 25°C per poter estrarre al meglio i profumi derivati dal vitigno e le sostanze polifenoliche presenti all’interno della buccia. Al termine della fermentazione alcolica viene immediatamente avviata quella malolattica in vasche inox a temperatura di 18°C. A fermentazione conclusa, il vino passa per la maggior parte in barriques, in gran parte nuove e in misura minore di secondo passaggio, dove resterà per circa 16 mesi. Dopo un’ulteriore sosta di un mese in vasche di acciaio passa in bottiglia dove, prima della commercializzazione, viene ancora affinato per un anno.
  • Gradazione Alcolica 14% vol
  • Allergeni Contiene solfiti
Consigli di Degustazione
  • Suggerimenti Conservare in luogo fresco, lontano dalla luce, bottiglia coricata. Non Refrigerare. Aprire almeno 15 minuti prima del servizio
  • Temperatura di servizio 18 gradi
  • BicchiereGran Balon / Borgogna
  • Quando berlo da invecchiamento
  • Abbinamento Menu di carne
La Vigna
  • Terreno Sabbioso
  • Esposizione e altitudine Sud
  • Metodo di allevamento Guyot
  • Densità d'impianto 4000
I Premi
  • Veronelli 88
  • Luca Maroni 91
  • Bibenda Presente nella guida!
Scommettiamo che ti piaceranno anche

Se vuoi acquistare "Gajera" Piem. DOC Pinot Nero 2018 di Vinchio Vaglio , su Svinando trovi il miglior rapporto qualità prezzo per i tuoi acquisti online di vino Rosso Fermo Secco DOC con pagamenti sicuri. Svinando ha oltre 50.000 clienti soddisfatti. Oltre a "Gajera" Piem. DOC Pinot Nero 2018 di Vinchio Vaglio potrebbero interessarti anche altri nostri vini in pronta consegna

SPEDIZIONE RAPIDA
Reso Gratuito
Soddisfatti o Rimborsati
Monitoraggio della spedizione
Assistenza Gratuita