Ordini telefonici 0173 55 05 50 - Lunedì - Venerdì 9:30 - 18:30
| Registrati
Vino premiato

Barolo DOCG "Gabutti"

Sordo
Annata: 2015
Provenienza: Piemonte, Serralunga d'Alba (CN)
36.50
36,50
Formato 0.75 l. (€ 48,67/lt.)
cod. S2660
Commercializzato da: Pro.di.ve. S.r.l. via C. Guido 47bis-50 12055 Diano d'Alba (CN) - Italia
Nel bicchiere, ricchezza e complessità
92
92
17
0
1
0

Il Barolo che non teme di invecchiare

Cosa: Nel bicchiere, ricchezza e complessità
Perché: Per chi non sa accontentarsi
Perfetto con: Grandi arrosti di carne

Barolo DOCG "Gabutti" - Sordo

Gabutti, il Barolo DOCG proposto qui da Sordo, è un vino che può essere definito in costante evoluzione. Una bottiglia buona da stappare già oggi ma che è in grado di maturare, con tranquillità, per diversi lustri in cantina. La pazienza, quando si ha a che fare con vini come questi, non è mai troppa. Lunga macerazione a cappello sommerso, fermentazione malolattica e 24 mesi di maturazione in botti di rovere di Slavonia di grande capacità, a cui seguono dai 4 ai 6 mesi in vasche di acciaio e minimo 6 mesi in bottiglia, sono i passaggi fondamentali seguiti per la produzione di questo vino. Il risultato è un calice di colore rosso granato, intenso e profondo ma soprattutto ancora molto vivace. Al naso rivela un bouquet austero, nobile, importante, ampio e persistente. Sensazioni robuste ma mai invadenti di legno, frutta matura e fragranza di fiori. Poi una leggerissima presenza di resina, spezie dolci e di foglie di pesco. In bocca è ricco, opulente. Si confermano i profumi e le sensazioni percepiti al naso, con una grande struttura ed equilibrio. Piacevole e particolarmente lunga la persistenza. Non stupisce scoprire che questa bottiglia è stata più volte premiata dalla critica enologica internazionale.

L’Azienda Agricola Sordo Giovanni è una delle tante belle realtà familiari del Piemonte. Siamo ai piedi della collina di Barolo, nel comune di Castiglione Falletto, in provincia di Cuneo. Oggi alla guida della cantina c’è Giorgio Sordo, a cui si sta già affiancando la figlia Paola che rappresenta la quarta generazione della famiglia e che rappresenterà la continuità aziendale. Oggi Sordo può contare su una superficie totale di 53 ettari vitati, distribuiti nei diversi comuni che sono la culla del Barolo e del Nebbiolo. L’azienda dispone di moderni impianti di vinificazione e di un’imponente cantina d’invecchiamento con più di cento botti di rovere di grande capacità. Del resto tutti i processi di produzione, sia in vigneto, che in cantina, fanno riferimento alle rigorose tradizioni tramandate dai padri degli attuali titolari.

3 STELLE

92 Punti

Lots of dried flowers and ripe fruit with orange and tangerine undertones on the nose. Full body, intense fruit and tar character. Flavorful and chewy finish. Drink from 2022.

17 Punti

92 Punti

This starts out with floral and cherry aromas and flavors, allied to an elegant profile. Tightly wound, with dense tannins that assert themselves on the lingering finish. Fine balance and grace. Best from 2022 through 2040. 575 cases made, 550 cases imported. — BS

Scheda Tecnica

Le caratteristiche
  • TipologiaRosso Fermo Secco DOCG
  • Provenienza Piemonte
  • Uve 100% NEBBIOLO
  • Sensazioni Profumi floreali con ricordi di frutta fresca e spezie dolci, in bocca vino molto sapido di buona struttura con presenza molto bilanciata di acidi e di tannini che si rivelano bilanciati e dolci.
  • Vinificazione Vinificazione con fermentazione in vasche d'acciaio, lunga macerazione a cappello sommerso, fermentazione malolattica a temperatura controllata di 20°C, invecchiamento 24 mesi in botti di Rovere di Slavonia di grande capacità, successivo affinamento dai 4 ai 6 mesi in vasche di acciaio e minimo 6 mesi in bottiglia.
  • Gradazione Alcolica 14,50% vol
  • Allergeni Contiene solfiti
Consigli di Degustazione
  • Suggerimenti Conservare in luogo fresco, lontano dalla luce, bottiglia coricata. Non Refrigerare. Aprire almeno 15 minuti prima del servizio
  • Temperatura di servizio 18°
  • BicchiereGran Balon / Borgogna
  • Quando berlo Vino in evoluzione continua, consigliato attendere ancora 4/5 anni
  • Abbinamento Arrosti
La Vigna
  • Terreno Lequio con marne argilloso-calcaree non molto compatte
  • Esposizione e altitudine Sud, sud-ovest, 250-300m s.l.m.
  • Metodo di allevamento Controspalliera con potatura a guyot tradizionale
  • Densità d'impianto 3.500 ceppi per ettaro
I Riconoscimenti
  • Veronelli

    3 STELLE

  • James Sucking 92

    Lots of dried flowers and ripe fruit with orange and tangerine undertones on the nose. Full body, intense fruit and tar character. Flavorful and chewy finish. Drink from 2022.

  • Jancis Robinson 17
  • Wine Spectator 92

    This starts out with floral and cherry aromas and flavors, allied to an elegant profile. Tightly wound, with dense tannins that assert themselves on the lingering finish. Fine balance and grace. Best from 2022 through 2040. 575 cases made, 550 cases imported. — BS

Spedizione Gratuita
Con Soli 35euro

Imballo Speciale
Assicurazione Gratuita
Garanzia Trusted Shops

IL CONSIGLIATO DELLA SETTIMANA

Moscato naturale di Pantelleria DOC

Pantelleria, grazie ai suoi tradizionali vigneti ad alberello, i terreni poveri e quel vento benefico che soffia costantemente, rappresenta una sorta di Paradiso terrestre per la viticoltura siciliana. Luoghi incantevoli per passare le proprie vacanze, dividendosi tra il blu del mare e i colori della tavola imbandita. I vini, poi, sono semplicemente indimenticabili. Lavorati, con fatica, da vignaioli eroici, rappresentano la conclusione ideale di ogni buon pasto. Quello proposto qui da Pellegrino non fa eccezione. Uve Zibibbo, o meglio Moscato d’Alessandria, in purezza, è un vino dolce naturale elegante e raffinato. Dopo la vendemmia, le uve vengono velocemente conferite in cantina per essere trasformate. In questa fase è vitale che tutto fili liscio e che le cassette con i grappoli restino il minor tempo possibile sotto al sole. La vinificazione avviene in acciaio a temperatura controllata e, per preservare la naturale dolcezza dell’uva, la fermentazione viene fermata prima che i lieviti abbiano modo di trasformare tutto lo zucchero in alcol. Si interviene abbassando la temperatura, fino circa a 3 gradi. Poi bisogna attendere qualche mese perché il vino raggiunga il giusto equilibrio. Dolcezza e freschezza, ben bilanciate, con una carica aromatica che difficilmente trova paragoni in altre parti d’Italia. Un piacere da assaporare lentamente, mentre si mangiano dei formaggi, magari di capra, o gustando dei dolci al cucchiaio.

......

"Un giorno senza vino è un giorno perso e tutto è follia nel mondo ciò che non è piacere."

Potrebbe Interessarti

Se vuoi acquistare Barolo DOCG "Gabutti" di Sordo, su Svinando trovi il miglior rapporto qualità prezzo per i tuoi acquisti online di vino Rosso Fermo Secco DOCG con pagamenti sicuri e spedizioni assicurate e gratuite con sole 6 bottiglie. Svinando è il wine club italiano con oltre 15.000 clienti soddisfatti, certificato e garantito da Trusted Shops, Netcomm e Aicel. Oltre a Barolo DOCG "Gabutti" di Sordo potrebbero interessarti anche altri nostri vini in pronta consegna

SPEDIZIONE RAPIDA
Reso Gratuito
Soddisfatti o Rimborsati
Monitoraggio della spedizione
Assistenza Gratuita