Ordini telefonici 0173 55 05 50 - Lunedì - Venerdì 9:30 - 18:30
| Registrati

Prunotto

Correva l’anno 1904 quando a Serralunga d’Alba venne fondata la cantina sociale “Ai Vini delle Langhe” che, però, dopo poco meno di vent’anni venne tristemente messa in liquidazione. Fu così che nel 1922 Alfredo Prunotto decise di investire sul quel progetto riuscendo a rilanciarlo. Da allora l’azienda Prunotto, annata dopo annata, è cresciuta e ha raggiunto importanti traguardi e nel 1994 è entrata a far parte dell’universo Antinori. Attualmente si estende su una superficie totale circa cinquanta ettari vitati, ripartiti tra alcune delle migliori zone vinicole piemontesi, come Bussia, Bric Turot e Costamiole.

La Selezione

Ecco i nostri suggerimenti: un catalogo in costante aggiornamento da scoprire ogni giorno.

INTERVALLO DI PREZZO
-16%
95

Prunotto


Piemonte, Cuneo
21,00€ 25.00
(cod. S2080)
€ 28,00/lt.
 
-20%
89

Prunotto


Piemonte, Agliano Terme (AT)
13,50€ 16.90
(cod. S2083)
€ 18,00/lt.
 
-3%
88

Prunotto


Piemonte, Barolo (CN)
29,00€ 29.90
(cod. S2081)
€ 38,67/lt.
 
-30%
88

Prunotto


Piemonte, Cuneo
13,90€ 19.90
(cod. S2082)
€ 18,53/lt.
 
[ ... ]
Spedizione Gratuita
Con Soli 35euro

Imballo Speciale
Assicurazione Gratuita
Garanzia Trusted Shops

IL CONSIGLIATO DELLA SETTIMANA

La Barbera e le sue denominazioni

Se volessimo trovare un paragone calcistico, la rivalità tra Barbera d’Alba e d’Asti potrebbe ricordare quella tra Milan e Inter. Due squadre di primo piano, che condividono città e stadio. Barbera d’Alba e d’Asti sono vini sostenuti da tifoserie altrettanto sfegatate. Le differenze, va detto, esistono tra i due vini ma non sono così determinanti come molti appassionati sommelier vorrebbero far credere. Questo perché la Barbera è un’uva estremamente versatile e i vini che vi si ottengono si prestano a mille diverse lavorazioni. Sono buoni nella versione più semplice, lavorati solo in acciaio. Diventano interessanti se il produttore fa uso di legno, che sia botte grande o barrique non conta. Sono buone le Barbera tradizionali con una punta di effervescenza. Sono infine piacevolissime le versioni più moderne, rigorosamente ferme e gentili. Insomma, le Barbera sono perfette per essere raggruppate in selezioni come questa che mettono in evidenza le diverse sfumature del vitigno. Qui, per esempio, troviamo due Barbera d’Asti,  La Malandrona e la Rosina di Gagliardo, una Barbera d’Alba di Orlando Abrigo, ma soprattutto una Nizza DOCG, considerata la punta di diamante della Barbera piemontese, proposta da Prunotto. Difficile immaginare un poker di grandi bottiglie come queste.

......

"Un giorno senza vino è un giorno perso e tutto è follia nel mondo ciò che non è piacere."

SPEDIZIONE RAPIDA
Reso Gratuito
Soddisfatti o Rimborsati
Monitoraggio della spedizione
Assistenza Gratuita