Svinando logo

"Quota 29" Primitivo Rosé Salento IGT 2023

"Quota 29" Primitivo Rosé Salento IGT 2023.
Menhir
Annata: 2023
Provenienza: Puglia, Lecce
21
€ 11,50 € 8,80 -23%
Formato 0.75 l. (€ 11,73/lt.)
cod. S1834
Vellutato e avvolgente

Cosa: Da uve Primitivo del Salento
Perché: Per la grande versatilità
Perfetto con: Crudo di crostacei, piatti vegetariani, formaggi freschi, piatti della cucina asiatica non troppo speziati

Commercializzato da: Svinando Wine Club via G. Cane 47bis-50 12055 Diano d'Alba (CN) - Italia
"Quota 29" Primitivo Rosé Salento IGT 2023
Menhir
Annata: 2023
Provenienza: Puglia, Lecce
€ 11,50 € 8,80 -23%
Formato 0.75 l. (€ 11,73/lt.)
cod. S1834
Vellutato e avvolgente

Cosa: Da uve Primitivo del Salento
Perché: Per la grande versatilità
Perfetto con: Crudo di crostacei, piatti vegetariani, formaggi freschi, piatti della cucina asiatica non troppo speziati

Commercializzato da: Svinando Wine Club via G. Cane 47bis-50 12055 Diano d'Alba (CN) - Italia
Scheda Tecnica
Le caratteristiche
  • TipologiaVino rosato IGT
  • Provenienza Puglia
  • Uve Primitivo 100%
  • Sensazioni strutturato, vellutato ed avvolgente con un corredo acido che riporta freschezza e persistenza. Aromi di ribes si avvertono nel finale
  • Vinificazione Vinificazione: Macerazione a freddo in pressa per 6 ore a 10°C. Fermentazione in acciaio a temperatura controllata
  • Gradazione Alcolica 12,5% vol
  • Allergeni Contiene solfiti
Consigli di Degustazione
  • Suggerimenti Conservare in luogo fresco, lontano dalla luce, bottiglia in piedi. Refrigerare al massimo 24h prima dell'apertura. Aprire 5 minuti prima del servizio
  • Temperatura di servizio 12 gradi
  • BicchiereTulipano ampio
  • Quando berlo entro 2 anni
  • Abbinamento Aperitivo, Menù di carne
La Vigna
  • Terreno medio impasto argilloso
  • Esposizione e altitudine Sud Est
  • Metodo di allevamento Spalliera
Note sulla produzione
  • Italia

  • Menhir salento spa via salvatore negr snc 73020 Bagnolo del Salento

    "Quota 29" Primitivo Rosé Salento IGT 2023
  • Immaginate il Salento, terra baciata dal sole e bagnata dal mare Adriatico. Qui, dove la terra rossa si tinge di rosa al tramonto, nasce Quota 29, Rosato IGT Salento da uve Primitivo. Questo vitigno autoctono trova nel Salento il suo habitat ideale. Qui le uve sono coltivate su terreni di medio impasto argilloso, su piante di un'età media di 15 anni. La vendemmia è manuale e avviene a partire dalla quarta settimana di agosto. A quel punto le uve hanno ormai raggiunto una perfetta maturazione. In cantina si parte con una macerazione a freddo in pressa per 6 ore che esalta i profumi varietali del Primitivo e permette la giusta estrazione di colore dalle bucce. La fermentazione avviene in acciaio a temperatura controllata, preservando la freschezza e la fragranza del vino. Segue un affinamento di 3 mesi sulle fecce fini, sempre in acciaio, per completare il processo. Nel calice questo rosato si presenta di un colore rosa cerasuolo brillante, che cattura subito l'attenzione. Al naso, il bouquet è accattivante, con profumi floreali e minerali che si intrecciano a note di melagrana, susina, lampone e rosa gallica. In bocca è strutturato, vellutato e avvolgente, con un'acidità vibrante che dona freschezza e persistenza. Il finale è lungo e persistente, con aromi di ribes che completano l'esperienza sensoriale. Da provare assolutamente con un crudo di crostacei, ma anche piatti vegetariani o formaggi freschi. Ottimo anche con piatti della cucina asiatica non troppo speziati.

    Menhir nasce nei primi anni 2000 dal sogno di Gaetano Marangelli, un imprenditore agricolo pugliese con una passione per la sua terra e i vitigni autoctoni della sua terra. Da un piccolo progetto aziendale, nel giro di "relativamente" pochi anni, Menhir si è trasformata in una realtà vitivinicola di riferimento, con una produzione di oltre un milione di bottiglie che portano il nome della Puglia nel mondo. Il cuore pulsante di Menhir sono i vitigni autoctoni pugliesi, come Negroamaro, Primitivo, Susumaniello e Malvasia Nerai, coltivati con rispetto per la terra e secondo i principi della sostenibilità. Menhir si ispira alla tradizione vitivinicola della Puglia, reinterpretandola in chiave moderna e innovativa. L'azienda, infatti, investe in tecnologie all'avanguardia e in pratiche agricole sostenibili per ottenere vini di altissima qualità che rispecchiano il terroir unico della regione.

Scommettiamo che ti piaceranno anche

Se vuoi acquistare "Quota 29" Primitivo Rosé Salento IGT 2023 di Menhir, su Svinando trovi il miglior rapporto qualità prezzo per i tuoi acquisti online di vino Vino rosato IGT con pagamenti sicuri. Svinando ha oltre 50.000 clienti soddisfatti. Oltre a "Quota 29" Primitivo Rosé Salento IGT 2023 di Menhir potrebbero interessarti anche altri nostri vini in pronta consegna

SPEDIZIONE RAPIDA
Reso Gratuito
Soddisfatti o Rimborsati
Monitoraggio della spedizione
Assistenza Dedicata