chiama-lo-01119467821-per-ordini-telefonici
Su Svinando puoi pagare anche in contrassegno e bonifico. Senza costi aggiuntivi.

spedizione-gratuita-con-6-bottiglie

Abbiamo rilevato che stai navigando con una versione obsoleta di Internet Explorer. Potresti avere dei problemi nell'uso del nostro sito. Usa Google Chrome

Per ordini telefonici e info ›› 011 19467821

Spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Sei già registrato? Clicca QUI. Chiama lo 011 194 67 821 per dubbi e ordini telefonici Con Svinando bevi solo vini di qualità e hai spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Entra anche tu nel wine club e accedi alle vendite riservate!

Offerte esclusive con sconti fino al 50% e ogni giorno un nuovo vino

  • f   | Connect
 

Bolgheri Bianco DOC Achenio

Az. Agr. Campo alla Sughera, 2014
Toscana , Castagneto Carducci (LI)

Bolgheri Bianco DOC Achenio

Un bianco che sfida il tempo

Cosa Una perla dal cuore della Toscana
Perchè Per chi ama i grandi bianchi
Perfetto con Ravioli di branzino
Consegna gratuita a partire da 6 bottiglie
90
Voto Svinando

Da regalo

Disponibilità: In stock

Sconto*: 35%
Prezzo Svinando a bottiglia: 15,00 €

Tra le nostre proposte trovi solo le annate migliori: selezione nella selezione, per una qualità doppia



 

Bolgheri Bianco DOC Achenio

Az. Agr. Campo alla Sughera, 2014

Il Bolgheri Bianco DOC Achenio 2014 che ti presentiamo oggi è un prodotto che sfida il tempo: color paglia lucente, si caratterizza per il turbinio di note suadenti che spaziano dal bon bon, al sambuco, fino alla polpa di albicocca. All’assaggio è fresco e nitido, con un finale appena accennato di vaniglia. Insomma, un vino con una grande completezza di gusto e uno spettro olfattivo splendidamente sviluppato.

Bolgheri è una frazione di Castagneto Carducci, cittadina situata nella Maremma toscana; famosa per il suo scenografico viale di cipressi, questa zona ha una storia vitivinicola davvero molto recente, soprattutto se si pensa che fino a metà del XIX secolo era completamente paludosa. In seguito, dopo svariate bonifiche resesi necessarie per ottenere terreni adatti all’agricoltura, iniziò la parabola ascendente di questo territorio. Parabola che si intreccia con alcuni dei protagonisti assoluti della storia del vino italiano, tra i quali spiccano il Marchese Incisa della Rocchetta e Giacomo Tachis. Oggi Bolgheri è una delle capitali del vino italiano nel mondo. Campo alla Sughera nasce da un’intuizione della famiglia Knauf, che nel 1998 decise di sviluppare un progetto enologico ambizioso. Oggi l’azienda ha una superficie di 20 ettari tutti situati in questo celebre angolo di Toscana: un terroir unico, così come uniche sono le sensazioni che proverai degustando un calice di Bolgheri Bianco DOC Achenio. Consigli di degustazione: il Bolgheri è un bianco strutturato e diversamente da vini bianchi freschi e beverini ha bisogno di essere aperto 10 minuti prima della degustazione perché sia al top. Fondamentale è la temperatura, i frigoriferi casalinghi sono solitamente impostati a temperature troppo fredde per i vini e la temperatura può influire negativamente sulla percezione di profumi e corpo, quindi consigliamo di togliere la bottiglia dal frigo, stapparla e lasciare che raggiunga la temperatura ideale indicata prima di degustarla.


consigliato da Gianpiero Gerbi

Per Gianpiero i vini in fondo sono come le persone. Vanno capiti, ascoltati, scoperti … e bisogna saperli aspettare. Perché l’attesa viene sempre ripagata: con i profumi più eleganti, i gusti più intensi, e i pregi più nascosti che, poco a poco, vengono a galla. Il vino è un bene prezioso, il lavoro del vignaiolo un’arte. Riserve, Selezioni e grandi vini da invecchiamento sono il suo pane quotidiano.

 Mi piacciono i vini che non si concedono al primo appuntamento: chicche da scoprire e apprezzare sorso dopo sorso 

Il Vino

TipologiaBianco fermo secco DOC
ProvenienzaToscana
UveSauvignon Blanc 40%, Vermentino 40%, Chardonnay 20%
SensazioniBellissimo color paglia lucente, colpisce con le note suadenti di bon bon, sambuco, e polpa di albicocca. La bocca è fresca e nitida, con finale appena accennato di vaniglia
VinificazioneIl vermentino fermenta in acciaio dove viene evitata la fermentazione malolattica; chardonnay e sauvignon fermentano invece in barrique di rovere francese a tostatura leggera e qui svolgono anche la fermentazione malolattica. Vengono poi lasciati per circa 6 mesi sulle fecce nobili e dopo assemblati con il vermentino.
Gradazione alcolica13,5% vol.


La vigna

TerrenoArgilloso e limoso
Esposizione e altitudineNord-ovest, 30m s.l.m.
Metodo di allevamentoCordone speronato
Densità d'impianto9500 ceppi per ettaro


Consigli di degustazione

Temperatura di servizio10°
Quando berloEntro 5 anni
AbbinamentoOttimo in abbinamento con i primi piatti, ma anche con carni bianche e formaggi


I Riconoscimenti

Veronelli87/100

Condividi la tua opinione con altri clienti | Recensisci per primo questo prodotto



* Lo sconto è calcolato rispetto al prezzo al pubblico così come indicato dal Produttore ovvero come risultante da rilevazioni di mercato.