Ordini telefonici 0173 55 05 50 - Lunedì - Venerdì 9:30 - 18:30
Svinando

Vini Campani

foto paesaggio vigneti e mare in campania napoli

La Campania si distingue per una tradizione vitivinicola antichissima, tanto che il vino campano era già famoso ai tempi dell’antica Roma: particolarmente celebre era il bianco Falerno, oggi rilanciato in versione moderna (vinificato in bianco a base falanghina e in rosso a base aglianico o primitivo) da alcuni produttori locali del casertano, sulle colline di Mondragone e Sessa Aurunca.

Principali vitigni e vini campani

In Campania si coltiva un alto numero di vitigni autoctoni. I più rilevanti a bacca rossa sono l’aglianico e il piedirosso. L’aglianico ha origini greche (il nome deriva da “ellenico”) ed è il vitigno con cui si produce nell'avellinese il Taurasi, il “Barolo del Sud”. Il piedirosso è diffuso principalmente nella zona di Napoli e sull’isola di Ischia. Prende il nome dai raspi che tendono ad assumere una colorazione tendente appunto al rosso: tale caratteristica unita alla particolare forma dei raspi è all’origine dell'altro nome con cui è nota quest’uva "per' e palummo” (piede di colombo). A bacca bianca sono da citare il greco, vitigno dalla spiccata personalità largamente diffuso nella provincia di Avellino, alla base dell’elegante Greco di Tufo (minimo 85%); la coda di volpe, il cui nome deriva dalla forma del grappolo; l’asprinio, di origine etrusca, presente nella zona di Caserta; e il fiano, vitigno che prende il nome dalla “vitis apiana” romana, così chiamata per via dei suoi acini di cui erano ghiotte le api.

Principali zone di produzione dei vini campani

La regione conta 4 DOCG, 14 DOC e 10 IGT. Concentrate in gran parte tra le province di Benevento e Avellino, in particolare nel Taburno e nel Sannio. La Campania era in origine conosciuta come Campania Felix, per la sua fiorente agricoltura. Si estende su una superficie di 13.595 km2, con 40.000 ettari coltivati a vite su terreni al 50% collinari al 30% montuosi. Il clima della Campania è di tipo mediterraneo, i suoli sono vulcanici, e i vini campani sono caratterizzati dall’elevato tenore alcolico grazie al potassio in essi contenuto.

 

Le Selezioni di Svinando Wine Club

Ecco alcune delle offerte che abbiamo riservato ai membri del nostro esclusivo Wine Club.
Registrati per essere sempre aggiornato sulle nostre imperdibili offerte. E ricorda... Bere Bene Conviene!

 

{{widget type="cms/widget_block" template="cms/widget/static_block/default.phtml" block_id="68"}}

Immagine offerta bottiglia di Taurasi Tenuta Mavì - Svinando
Taurasi DOCG Re Peleo
2006, Tenuta Mavì, Campania

Orgoglio e bandiera dell’enologia campana, il Taurasi rappresenta una valida alternativa ai grandi rossi da invecchiamento come Barolo e Brunello. Vi proponiamo l’annata 2006: ricca di pepe e spezie al naso, sviluppa poi ottimo corpo e un grande equilibrio tra struttura e tannicità....
Continua a leggere

Immagine offerta bottiglia di Falanghina Villa Matilde - Svinando
Falanghina Roccamonfina IGP Villa Matilde
2012, Az. Agr. Villa Matilde, Campania

In Campania la falanghina origina da sempre ottimi vini bianchi. Oggi vi presentiamo uno di quelli che ci ha colpiti di più: la Falanghina Roccamonfina di Villa Matilde. Un’interpretazione di grande carattere, con un profumo molto espresso verso toni di scorza d'arancio, e una bocca fresca caratterizzata da uno sprint finale sapido e lungo.
Continua a leggere

{{widget type="cms/widget_block" template="cms/widget/static_block/default.phtml" block_id="69"}}

SPEDIZIONE IN 48H
Reso Gratuito
Soddisfatti o Rimborsati
Tracking Online
Assistenza Gratuita