Italia Ordini telefonici: 0173 550 550 (lun/ven 8-21 sab 8-18).
Svinando
| Registrati

Vino Primitivo di Manduria DOC: il vino rosso di Puglia

Caratteristiche e abbinamenti del famoso vino pugliese

La Puglia è una delle regioni italiane più famose per il mare, l’olio e la cucina, ma anche per il buon vino. Tra le produzioni italiane un posto d’eccellenza, non a caso, è occupato dal Primitivo di Manduria DOC, una delle più antiche Denominazioni di Origine Controllata del sud Italia.

 

Storia e origini del Primitivo di Manduria

 

Il Primitivo, che deve il suo nome probabilmente al fatto che le sue uve maturano precocemente - la vendemmia avviene già ad agosto! - ha origini millenarie, tanto che alcune fonti lo farebbero risalire ai tempi degli Illiri, che lo importarono dalla Croazia. Oggi alcuni studi hanno evidenziato importanti somiglianze con lo "Zinfandel” coltivato in California e Australia, ma non si è ancora giunti a una conclusione certa in questo senso. La somiglianza è tale che alcuni produttori hanno dedicato un omaggio al vitigno californiano con la loro “Zinfadel Sinfarosa”, Primitivo di Manduria di grande carattere. 

Il vitigno Primitivo raggiunge le vette di maggior qualità nelle zone di Manduria e Gioia del Colle, grazie ai terreni argillosi, al clima e alla vicinanza al mare che aggiunge note minerali a questo vino molto strutturato. 

Solo con il tempo i viticoltori ne hanno affinato la coltivazione e la resa, portandolo a brillare di luce propria e facendolo apprezzare non solo a livello nazionale, ma anche internazionale. 

 

Quanti tipi di Primitivo di Manduria esistono?

 

Oltre al Primitivo di Manduria DOC, tuttavia, esistono altre varianti di questo vino, come ad esempio: 

  • il Primitivo di Manduria Dolce Naturale, il primo vino ad aver ricevuto la denominazione DOCG in Puglia e il suo disciplinare prevede l’essiccazione dei frutti sulla vite;
  • Primitivo di Manduria Riserva DOC, che richiede un affinamento di 24 mesi, di cui almeno 9 in botti di legno;
  • Primitivo di Manduria liquoroso secco e Primitivo di Manduria liquoroso dolce naturale, vini da meditazione e da dessert meno diffusi.

 

Un esempio è il rinomato e riconosciuto Primitivo di Manduria DOC 2019 “Lirica”, un vino storico, simbolo della tradizione, dal profumo intenso e dalle note fruttate, che si sposa divinamente con un menù di carne.

 

Disciplinare e zone di produzione del vino Primitivo di Manduria DOC

 

Secondo il Disciplinare di produzione del Primitivo di Manduria DOC è consentito l’uso del vitigno Primitivo minimo al 85%, più altre uve a bacca nera non aromatiche adatte alla coltivazione nella zona in misura non superiore al 15%. 

Le zone di produzione del vino Primitivo di Manduria DOC ricadono nel territorio dell’arco Jonico e nella penisola salentina, nei seguenti comuni: in provincia di Taranto, i territori dei comuni di Manduria, Carosino, Monteparano, Leporano, Pulsano, Faggiano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico, San Marzano di San Giuseppe, Fragagnano, Lizzano, Sava, Torricella, Maruggio, Avetrana e in quello della frazione di Talsano. 

In provincia di Brindisi, i territori dei comuni di Erchie, Oria e Torre S. Susanna.

Il disciplinare prevede che la coltivazione del vitigno Primitivo avvenga secondo il sistema ad alberello pugliese, che permette una produzione di qualità nei terreni argillosi della zona, soggetti a siccità a causa del clima secco. 

 

Primitivo di Manduria: le caratteristiche organolettiche

 

Il Primitivo di Manduria DOC ha delle specifiche caratteristiche organolettiche: si presenta di colore rosso rubino intenso, quasi impenetrabile, tendente al rosso granato con l’invecchiamento. Al naso sprigiona profumi di frutti scuri e spezie con una nota di liquirizia; all’assaggio è secco, morbido, strutturato e di buona persistenza. 

La gradazione alcolica prevista per il Primitivo di Manduria DOC è 13,50% vol, mentre per il Primitivo di Manduria Riserva DOC è del 14% minimo. Nonostante l’elevato volume alcolometrico, questo vino pugliese risulta tuttavia molto bevibile.

 

Primitivo di Manduria e abbinamenti gastronomici

 

Se ti stai chiedendo quali piatti abbinare a un buon calice di Primitivo di Manduria, ti basti sapere che i cibi che ben si sposano con questo vino sono la carne rossa, i formaggi stagionati e tutti i piatti tipici pugliesi. Potresti apprezzare l’accostamento tra Primitivo e orecchiette e cima di rapa, o l’abbinamento con il ragù, le braciole, le bombette, favetta e cicorie e tante altre pietanze. Inoltre, il Primitivo di Manduria può stupirti accompagnandolo anche a dei dolci tipici pugliesi, come i dolci di mandorla.

 

E ora cosa aspetti? Corri a scegliere il tuo Primitivo tra le etichette selezionate per te dagli esperti di Svinando!

 

 

 

SPEDIZIONE RAPIDA
Reso Gratuito
Soddisfatti o Rimborsati
Monitoraggio della spedizione
Assistenza Gratuita