Ordini telefonici 0173 55 05 50 - Lunedì - Venerdì 9:30 - 18:30
Svinando

10 cose da sapere sul vitigno petit verdot

1) Il Petit Verdot è un vitigno a bacca scura originario del Médoc (Francia), la più famosa zona di Bordeaux, nella parte settentrionale della regione, presso l’estuario della Gironda.

2) L’origine del Petit Verdot è incerta, e bisogna aspettare il XVIII secolo per trovare le prime testimonianze scritte su questo vitigno.

3) È uno dei vitigni utilizzati per la produzione del Bordeaux, anche se in misura nettamente minore rispetto ai vitigni principali che costituiscono il classico taglio bordolese: Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot.

4) È un vitigno a maturazione tardiva (anche più del Cabernet Sauvignon), che resiste bene al marciume, capace di originare vini tannici, concentrati e colorati.

5) Nel 1988 molti produttori francesi avevano abbandonato la coltivazione del Petit Verdot, tanto che la superficie vitata era scesa a soli 300 ha.

6) In Italia dà i risultati migliori in Lazio (Agro Pontino) e Toscana, in particolare nella Maremma livornese e grossetana.

7) La foglia è pentalobata, di dimensione media e di forma pentagonale.

8) Il grappolo è medio-piccolo, di forma allungata piramidale, con acini sferici medio-piccoli e di colore blu molto scuro.

9) Pur non essendo un vitigno molto diffuso, è possibile trovare il petit verdot negli Stati Uniti, in Spagna, Cile, Argentina, Venezuela e Canada.

10) Vinificato in purezza origina vini di colore rosso rubino intenso, con profumi fruttati, floreali e una caratteristica nota speziata nelle annate migliori, con il tannino in evidenza anche se morbido, adatti al lungo invecchiamento. Tuttavia di solito viene utilizzato in uvaggio.

E ora che conosci tutte queste cose del Petit Verdot, non resta che assaggiare i vini prodotti con queste meravigliose uve! Scopri la nostra selezione cliccando qui!

SPEDIZIONE IN 48H
Reso Gratuito
Soddisfatti o Rimborsati
Tracking Online
Assistenza Gratuita