chiama-lo-01119467821-per-ordini-telefonici
Su Svinando puoi pagare anche in contrassegno e bonifico. Senza costi aggiuntivi.

spedizione-gratuita-con-6-bottiglie

Abbiamo rilevato che stai navigando con una versione obsoleta di Internet Explorer. Potresti avere dei problemi nell'uso del nostro sito. Usa Google Chrome

Sei già registrato? Clicca QUI. Chiama lo 011 194 67 821 per dubbi e ordini telefonici Con Svinando bevi solo vini di qualità e hai spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Entra anche tu nel wine club e accedi alle vendite riservate!

Offerte esclusive con sconti fino al 50% e ogni giorno un nuovo vino

  • f   | Connect
 

Rosso Piceno Superiore DOP Kone

Vigneti Vallorani, 2010
Marche , Colli del Tronto (AP)

Rosso Piceno Superiore DOP Kone

Un vero fuoriclasse

Cosa Un rosso strutturato marchigiano
Perchè Per la sua complessità ed eleganza
Perfetto con Arrosto con carotine all’aglio
91
Voto Svinando

Da regalo

Vino Bio

Rosso Piceno Superiore DOP Kone

Vigneti Vallorani, 2010

Il Piceno si sta facendo conoscere per i suoi rossi e Rocco Vallorani è uno dei giovani e bravi interpreti di questa denominazione. Il profumo è  un dipinto in chiaro scuro: i toni chiari e leggeri della frutta rossa, i toni scuri e caldi di caffè e cacao. In bocca il gusto è decisamente pieno, rotondo, sul finale i tannini sono docili e fini. Un vino di ‘equilibrata potenza’, un piccolo capolavoro.

Vi abbiamo presentato Rocco Vallorani con l’Avora e con il Polisia: ora siete pronti per assaggiare il Koné, che vi permetterà di capire fino in fondo la sua bravura. L’aromaticità delle migliori uve di Sangiovese e Montepulciano si fonde con la complessità data dall’affinamento per 14 mesi in barrique di rovere francese, per un prodotto che è l’espressione più prestigiosa del territorio piceno. Rocco raccoglie l’eredità di Filomena Fazzini e Livio Vallorani, che nel 1963 decisero di dedicarsi alla loro splendida terra e al vino che è capace di originare. Siamo nella valle del fiume Tronto, in pieno Piceno: qui Vigneti Vallorani produce grandi vini con le uve che provengono dai vigneti di proprietà, che cingono in un abbraccio la cantina e la sala di degustazione, sulla cima di una caratteristica collina. I vitigni sono gli autoctoni Sangiovese, Montepulciano, Pecorino, Passerina, Malvasia e Trebbiano, coltivati a conduzione biologica certificata. La cantina è dotata delle più moderne tecnologie, alimentata da un impianto fotovoltaico dedicato. La produzione è volutamente limitata, così da potersi dedicare con estrema attenzione ai dettagli. L’azienda segue da tre generazioni una filosofia all’insegna della tradizione, come dimostra la produzione orientata ai vini storici della regione: Falerio DOP, Rosso Piceno DOP e Rosso Piceno Superiore DOP. I vini, grazie alle tecniche all’avanguardia utilizzate, sono stabilizzati in maniera naturale (affinamento sui lieviti) evitando in questo modo di servirsi di metodi che conducono necessariamente a un impoverimento del vino e alla perdita delle caratteristiche aromatiche tipiche dei vitigni.


consigliato da Gianpiero Gerbi

Per Gianpiero i vini in fondo sono come le persone. Vanno capiti, ascoltati, scoperti … e bisogna saperli aspettare. Perché l’attesa viene sempre ripagata: con i profumi più eleganti, i gusti più intensi, e i pregi più nascosti che, poco a poco, vengono a galla. Il vino è un bene prezioso, il lavoro del vignaiolo un’arte. Riserve, Selezioni e grandi vini da invecchiamento sono il suo pane quotidiano.

 Mi piacciono i vini che non si concedono al primo appuntamento: chicche da scoprire e apprezzare sorso dopo sorso 

Il Vino

TipologiaRosso fermo secco DOP
ProvenienzaMarche
UveSangiovese e Montepulciano
SensazioniColore rosso rubino con riflessi violacei; il profumo è un dipinto in chiaro scuro: i toni chiari e leggeri della frutta rossa, i toni scuri e caldi di caffè e cacao; in bocca il gusto è decisamente pieno, rotondo, sul finale i tannini sono docili e fini
VinificazioneMacerazione prefermentativa a freddo, fermentazione a temperatura controllata in tini d’acciaio; affinamento in cantina: quattordici mesi sur lies in piccoli fusti di rovere francese, con sospensione settimanale delle lies; affinamento in bottiglia: otto mesi
Gradazione alcolica14% vol.


La vigna

TerrenoMedio impasto tendente all’argilloso
Esposizione e altitudineSud/Sud-ovest, 200 m s.l.m.
Metodo di allevamentoControspalliera con potatura a guyot bilaterale (Montepulciano) e cordone speronato (Sangiovese)
Densità d'impiantoTra i 3.000 e i 5.000 ceppi per ettaro


Consigli di degustazione

Temperatura di servizio18°
Quando berloFuoriclasse per i prossimi 5 anni
AbbinamentoPrimi piatti con sughi strutturati, piatti a base di carne anche allo spiedo, alla brace o grigliata, formaggi semi-stagionati


Condividi la tua opinione con altri clienti | Recensisci per primo questo prodotto



* Lo sconto è calcolato rispetto al prezzo al pubblico così come indicato dal Produttore ovvero come risultante da rilevazioni di mercato.