chiama-lo-01119467821-per-ordini-telefonici
Su Svinando puoi pagare anche in contrassegno e bonifico. Senza costi aggiuntivi.

spedizione-gratuita-con-6-bottiglie

Abbiamo rilevato che stai navigando con una versione obsoleta di Internet Explorer. Potresti avere dei problemi nell'uso del nostro sito. Usa Google Chrome

Per ordini telefonici e info ›› 011 19467821

Spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Incredibile bouquet aromatico premiato ai Decanter World Wine Awards 2017 » Scopri il Perricone di Tenute Orestiadi (-30%)

 Sei già registrato? Accedi qui Con Svinando bevi solo vini di qualità e hai spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Entra anche tu nel Wine Club. Accedi alle offerte riservate!

Offerte esclusive con sconti fino al 50% e ogni giorno un nuovo vino

  • f   | Connect
 

Accedi al tuo account

 

Vino Taurasi DOCG

paesaggio campagna campana iprinia benevento

Le origini del Taurasi risalgono a epoca preromana. Il vitigno è l'aglianico, grande vitigno a bacca scura dell'Italia meridionale, come suggerisce il nome (che deriva da “ellenico”) originario della Grecia. Il nome del Taurasi deriva da quello del principale comune in provincia di Avellino dove il vino viene prodotto.

Caratteristiche organolettiche del vino Taurasi DOCG

Il Taurasi DOCG è uno dei più rinomati vini rossi italiani, ed è caratterizzato da una struttura molto importante grazie a cui riesce a invecchiare bene anche per molti anni, guadagnando col tempo complessità ed eleganza. È di colore rosso rubino, tendente al granato con l'invecchiamento. Al naso il profumo è caratteristico, gradevole ed etereo. All'assaggio è asciutto, pieno e persistente, con il tannino in evidenza che tende a ingentilirsi con il passare degli anni.

Zone di produzione del vino Taurasi DOCG

È consentita la produzione del Taurasi DOCG nell'intero territorio dei comuni di Taurasi, Bonito, Castelfranci, Castelvetere sul Calore, Fontanarosa, Lapio, Luogosano, Mirabella Eclano, Montefalcione, Montemarano, Montemileto, Paternopoli, Pietradefusi, Sant’Angelo all’Esca, San Mango sul Calore, Torre le Nocelle e Venticano, in provincia di Avellino.

Vitigni consentiti

È consentito l'uso del vitigno aglianico minimo per minimo l'85%, e possono concorrere altri vitigni a bacca scura idonei per un massimo del 15%.

Norme di produzione

- Si considerano adatti i vigneti collinari o di giacitura ed esposizioni idonee, esclusi quelli impiantati su terreni di fondovalle, umidi e non sufficientemente soleggiati
- La produzione massima di uva deve essere di 10 t / ha
- Il titolo alcolometrico volumico naturale minimo deve essere di 12% vol. (12,5% vol. per la tipologia Riserva)
- È vietata ogni pratica di forzatura
- Tutte le operazioni di vinificazione, invecchiamento e imbottigliamento, debbono essere effettuate nella zona DOCG

 

Le Selezioni di Svinando Wine Club

Ecco alcune delle offerte che abbiamo riservato ai membri del nostro esclusivo Wine Club.
Registrati per essere sempre aggiornato sulle nostre imperdibili offerte. E ricorda... Bere Bene Conviene!

 

Immagine offerta bottiglia di Taurasi Tenuta Mavì - Svinando
Bottone Scopri
Taurasi DOCG Re Peleo
2006, Tenuta Mavì, Campania

Orgoglio e bandiera dell’enologia campana, il Taurasi rappresenta una valida alternativa ai grandi rossi da invecchiamento come Barolo e Brunello. Vi proponiamo l’annata 2006: ricca di pepe e spezie al naso, sviluppa poi ottimo corpo e un grande equilibrio tra struttura e tannicità....
Continua a leggere

Immagine offerta bottiglia di Coda di volpe Muratori - Svinando
Bottone Scopri
Coda di Volpe del Sannio DOC
2011, Az. Agr. Fratelli Muratori, Campania

Un vino ricco, sia di storia che di sapore: di colore giallo carico, al naso presenta note calde, di paglia e erbe di macchia mediterranea. In bocca è avvolgente, con sentori di mou ed un finale secco e sapido.
Continua a leggere