chiama-lo-01119467821-per-ordini-telefonici
Su Svinando puoi pagare anche in contrassegno e bonifico. Senza costi aggiuntivi.

spedizione-gratuita-con-6-bottiglie

Abbiamo rilevato che stai navigando con una versione obsoleta di Internet Explorer. Potresti avere dei problemi nell'uso del nostro sito. Usa Google Chrome

Per ordini telefonici e info ›› 011 19467821

Spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Siamo chiusi per ferie dal 10 al 27 Agosto » Gli ordini effettuati in questo periodo verranno spediti entro mercoledì 30 Agosto p.v.

 Sei già registrato? Accedi qui Con Svinando bevi solo vini di qualità e hai spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Entra anche tu nel Wine Club. Accedi alle offerte riservate!

Offerte esclusive con sconti fino al 50% e ogni giorno un nuovo vino

  • f   | Connect
 

Accedi al tuo account

 

Vino Buttafuoco dell'Oltrepò Pavese

paesaggio vitigni nell'oltrepò pavese

Il curioso nome del Buttafuoco deriva dal dialetto “buta me l feug”, che significa “butta (riscalda, risveglia) come il fuoco”, in riferimento al carattere forte e alla struttura importante di questo vino.
Il Club del Buttafuoco Storico cita invece un aneddoto secondo cui nel 1859, durante la seconda guerra d’indipendenza, alcuni marinai austriaci in navigazione sul Po, fecero razzia del vino prodotto nella zona, tanto che chiamarono successivamente una delle navi della flotta, proprio “Buttafuoco”.
Per questo motivo il Club ha adottato il veliero come proprio simbolo. Dopo essere stata una tipologia della DOC Oltrepò Pavese per quarant’anni, nel 2010 al Buttafuoco è stata riconosciuta una DOC a sé stante.

Caratteristiche organolettiche del vino Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese DOC

Il vino Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese DOC si presenta di colore rosso rubino; al naso sprigiona una caratteristica nota vinosa, sentori di frutta rossa (marasca, prugna), talvolta anche speziati; in bocca è corposo, pieno, equilibrato e persistente. Ottimo abbinato a carni rosse lesse e brasate e alla selvaggina da pelo.

Zone di produzione del vino Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese DOC

In provincia di Pavia, l’intero territorio dei comuni di: Stradella, Broni, Canneto Pavese, Montescano, Castana, Cigognola, Pietra de’ Giorgi.

Vitigni consentiti

Per produrre il vino Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese DOC è consentito l’uso dei seguenti vitigni:
- Croatina e barbera: dal 25% al 65%
- Uva rara, ughetta (vespolina), insieme o separatamente, fino a un massimo del 45%

Norme di produzione

- La produzione massima di uva deve essere di 105 q / ha
- Per i nuovi impianti e i reimpianti la densità non può essere inferiore a 4.000 ceppi per ettaro (3.200 per la croatina)
- Il titolo alcolometrico volumico naturale minimo deve essere di 11,5 % vol.
- Tutte le operazioni di vinificazione devono essere effettuate nella zona DOC

 

Le Selezioni di Svinando Wine Club

Ecco alcune delle offerte che abbiamo riservato ai membri del nostro esclusivo Wine Club.
Registrati per essere sempre aggiornato sulle nostre imperdibili offerte. E ricorda... Bere Bene Conviene!

 

Immagine offerta bottiglia di Pinot Nero Iperbole Ca' Boffenisio  - Svinando
Bottone Scopri
Pinot Nero Oltrepò Pavese DOC Iperbole
2008, Tenuta Ca' Boffenisio, Lombardia

Maria Adele Galanti scopre le potenzialità del Pinot Nero in Oltrepò e ci stupisce ancora una volta con questo grande vino. Vino austero e strutturato, lontano dalle sfumature fresche dei Pinot trentini, il suo Iperbole appaga i palati degli amanti di Riserve e vini da invecchiamento. La sua longevità è ormai comprovata e nel tempo tende ad evolvere il suo profumo verso sentori di sottobosco e frutta sotto spirito.
Continua a leggere

Immagine offerta bottiglia di Franciacorta Fratelli Muratori  - Svinando
Franciacorta Dosaggio Zero DOCG
Az. Agr. Fratelli Muratori - Villa Crespia, Lombardia

Il vitigno è il pinot nero, personaggio difficile, vinificato senza l’aggiunta di liqueur, per mantenere intatte le sue caratteristiche e l’identità del terroir. Ne risulta un metodo classico intenso e deciso, che accarezza il naso con sentori di pane appena sfornato, con una nitida nota agrumata, firma di Villa Crespia, a fare da contrappunto.
Continua a leggere