chiama-lo-01119467821-per-ordini-telefonici
Su Svinando puoi pagare anche in contrassegno e bonifico. Senza costi aggiuntivi.

spedizione-gratuita-con-6-bottiglie

Abbiamo rilevato che stai navigando con una versione obsoleta di Internet Explorer. Potresti avere dei problemi nell'uso del nostro sito. Usa Google Chrome

Per ordini telefonici e info ›› 011 19467821

Spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Siamo chiusi per ferie dal 10 al 27 Agosto » Gli ordini effettuati in questo periodo verranno spediti entro mercoledì 30 Agosto p.v.

 Sei già registrato? Accedi qui Con Svinando bevi solo vini di qualità e hai spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Entra anche tu nel Wine Club. Accedi alle offerte riservate!

Offerte esclusive con sconti fino al 50% e ogni giorno un nuovo vino

  • f   | Connect
 

Accedi al tuo account

 

Vini Umbri

foto di tramonto campagna umbria

L’Umbria è una piccola regione che si estende su una superficie totale di 8.456 km2 su terreni prevalentemente collinari. Gli ettari vitati sono 17.000. I primi a coltivare la vite nella zona furono gli Etruschi, seguiti dai Romani. In epoca medievale, come accaduto anche altrove, è stata la Chiesa a preservare la tradizione vitivinicola della zona, tanto che già a quei tempi il vino di Orvieto era noto come il “vino dei Papi”. Oggi la regione vanta 2 DOCG, 13 DOC e 6 IGT.

Principali vitigni per la produzione dei vini umbri

I vitigni principali utilizzati nella produzione dei vini umbri sono a bacca scura: sangiovese, montepulciano, sagrantino e gli internazionali cabernet sauvignon, cabernet franc, merlot e pinot nero. A bacca bianca invece troviamo il trebbiano, il grechetto, il drupeggio, il canaiolo bianco, e gli internazionali chardonnay, sauvignon e pinot bianco.

Principali zone di produzione dei vini umbri

Procedendo da nord a sud, le prime due denominazioni che si incontrano sono la Colli Altotiberini in prossimità del confine nord-orientale con le Marche, e la Colli del Trasimeno presso l’omonimo lago. Procedendo verso sud si trova la DOC Colli Perugini. Nella parte occidentale della zona di Terni si trovano le DOC Rosso Orvietano e Orvieto DOC, mentre spostandosi verso est si incontrano le DOC Lago di Corbara e Colli Martani. A sud di Terni, verso il confine con il Lazio, si trova invece la DOC Colli Amerini. A sud di Perugia, al centro della regione, troviamo la zona più significativa dal punto di vista vitivinicolo. Oltre alle DOC Assisi e Montefalco (nella declinazione Montefalco Bianco e Montefalco Rosso) , qui si trovano le due DOCG della regione: Torgiano Rosso Riserva DOCG e Montefalco Sagrantino DOCG. Vediamole nel dettaglio:
- Torgiano Rosso Riserva DOCG: la denominazione prende il nome dall’omonimo comune in provincia di Perugia. Il vino qui prodotto è un rosso elegante e strutturato, ottenuto in prevalenza da uve sangiovese (50 - 70%) e con un invecchiamento minimo di 3 anni
- Montefalco Sagrantino DOCG: come la Torgiano Rosso Riserva anche questa denominazione prende il nome dal comune di origine. Il vitigno è il sagrantino, a bacca rossa. Il Montefalco Sagrantino DOCG è un vino esuberante, complesso e con eccellenti doti di invecchiamento

 

Le Selezioni di Svinando Wine Club

Ecco alcune delle offerte che abbiamo riservato ai membri del nostro esclusivo Wine Club.
Registrati per essere sempre aggiornato sulle nostre imperdibili offerte. E ricorda... Bere Bene Conviene!

 

Immagine offerta bottiglia di Sagrantino di Montefalco Bellafonte - Svinando
Bottone Scopri
Sagrantino di Montefalco DOCG
2009, Tenuta Bellafonte, Umbria

Il Sagrantino, conosciuto per la sua potenza e spiccata tannicità, è un grande vino da invecchiamento, come Barolo e Brunello. Peter Heilbron con Tenuta Bellafonte produce esclusivamente il Sagrantino mettendoci tutte le cure di cui ha bisogno un grande vino, arrivando a toccare l'eccellenza assoluta per l'equilibrio tra potenza ed eleganza. Una bottiglia da non farsi scappare.
Continua a leggere

Immagine offerta bottiglia di Ritorto Cirulli - Svinando
Bottone Scopri
Bianco Umbria IGT Ritorto
2012, Az. Agr. Cirulli, Umbria

Lo stile Cirulli si distingue per la potenza dei suoi vini: il grechetto incontra lo chardonnay, un matrimonio da cui nasce il Ritorto 2012, che della potenza si fa vanto nel bicchiere. Inizialmente boisée, burroso come un croissant, sfuma lentamente in lievi note di mela gialla e pera.
Continua a leggere