chiama-lo-01119467821-per-ordini-telefonici
Su Svinando puoi pagare anche in contrassegno e bonifico. Senza costi aggiuntivi.

spedizione-gratuita-con-6-bottiglie

Abbiamo rilevato che stai navigando con una versione obsoleta di Internet Explorer. Potresti avere dei problemi nell'uso del nostro sito. Usa Google Chrome

Per ordini telefonici e info ›› 011 19467821

Spedizioni gratuite con 6 bottiglie

91 pt Luca Maroni per il bianco perfetto per l'estate » Scopri lo Chardonnay di Cantine due Palme (-35%)

Accedi al tuo account

 

 Sei già registrato? Accedi qui Con Svinando bevi solo vini di qualità e hai spedizioni gratuite con 6 bottiglie

Entra anche tu nel Wine Club. Accedi alle offerte riservate!

Offerte esclusive con sconti fino al 50% e ogni giorno un nuovo vino

  • f   | Connect
 

Confezione mista di Prosecco DOC Extra Dry e Falanghina Roccamonfina IGP

(una confezione mista contiene 3 bottiglie per tipo)

Confezione mista di Prosecco DOC Extra Dry e Falanghina Roccamonfina IGP  di

spedizioni gratuite con l'acquisto di 1 confezione

Prosecco DOC Extra Dry

De Angeli Musti Nobilis
Veneto - Treviso (TV)
87
Voto Svinando

Falanghina Roccamonfina IGP

Villa Matilde, 2014
Campania - Cellole (CE)
87
Voto Svinando

Prosecco DOC Extra Dry

De Angeli Musti Nobilis,

Dite quello che vi pare, ma il Prosecco è sempre il Prosecco. L’Extra Dry di De Angeli poi… ‘You spin me right ‘round, baby right ‘round’! Agrumi, accenni di pera, fiori freschi a mazzi… e in bocca la delicatezza piaciona e sbarazzina che ha conquistato i palati di mezzo mondo. Insomma da bere, ribere e ribere ancora!

In principio era Cantina Bergamo. Anzi, in principio era Fabio Bergamo, che nel 1963 inizia  coltivare i primi vigneti a Casale sul Sile, in provincia di Treviso, sui terreni pianeggianti che negli anni a venire avrebbero contribuito a lanciare il successo planetario del Prosecco. I risultati sono buoni, e Fabio può così fondare la sua piccola cantina. Negli Anni 80 il salto di qualità, con l’introduzione accanto al vino sfuso del vino in bottiglia, che permette a Fabio di allargare la rete vendita e di farsi un nome in tutto il Triveneto. Nel 1983 nasce Luca, nipote di Fabio, che si lega al nonno in modo speciale, e decide così di seguire le sue orme. A un passo dal sogno, quando nel 2007 Luca sta per concludere gli studi presso l’Istituto di Agraria di Conegliano, Fabio deve fare i conti con il passare degli anni, ed è costretto ad abbandonare l’attività prima che Luca sia pronto al passaggio del testimone. Ma nelle vene di Luca scorre il sangue dei vignaioli trevigiani, lo stesso di Fabio, e grazie alla sua determinazione nel 2011 nasce DeAngeli Musti Nobilis (anche se il nome risale al 2013), sulle ceneri dell’azienda a cui il nonno ha dedicato la vita intera. A parte la glera con cui si produce il Prosecco (Extra Dry e Millesimato Brut), omaggio al territorio e all’eredità lasciata da Fabio, l’azienda ha scelto di concentrarsi sulle varietà internazionali: cabernet sauvignon, cabernet franc e malbech a bacca rossa; e pinot grigio e sauvignon blanc a bacca bianca, con cui si producono vini rossi e bianchi: Venezia DOC, Lison Pramaggiore DOC e IGT delle Venezie.

Falanghina Roccamonfina IGP

Villa Matilde, 2014

In Campania la falanghina origina da sempre ottimi vini bianchi. La Falanghina Roccamonfina di Villa Matilde è uno di quelli che ci ha colpito di più. Un’interpretazione di grande carattere, con profumi finissimi di petali di rosa e pesca bianca, e una bocca distesa e invitante.

Il nome della falanghina sembra derivi dal fatto che questa varietà di vite ha portamento espanso, e tradizionalmente veniva legata a pali di sostegno detti "falanghe", da cui falanghina, ossia "vite sorretta da pali". È il vitigno a bacca bianca principe dell'Ager Falernus, la zona ai piedi del Monte Massico, dove svetta il vulcano spento Roccamonfina che dà il nome a questo vino. La falanghina è alla base anche dello storico Vinum Falernum decantato da Plinio, Virgilio, Marziale ed Orazio, oggi riportato in auge da alcune aziende della zona, tra cui Villa Matilde, con la DOC Falerno del Massico. Villa Matilde è una dichiarazione d'amore all'Ager Falernus, alla sua storia, ai suoi vitigni e ai suoi vini. Un progetto avviato negli Anni Sessanta da Francesco Paolo Avallone, e portato avanti oggi dai figli Maria Ida e Salvatore: 75 ettari coltivati a falanghina del biotipo falerna e, a bacca rossa, aglianico e piedirosso sempre del biotipo falerno, oltre al primitivo che unito all' aglianico dà vita al Cecubo, altro vino di oraziana memoria rinato grazie all'opera di archeologia enologica condotta dalla famiglia Avallone. Nel 2009, Anno Internazionale del Pianeta Terra, Villa Matilde ha avviato “Emissioni zero”, un ampio progetto di sostenibilità ambientale che ha l’obiettivo di azzerare progressivamente le emissioni di gas serra e produrre vino in maniera eco-compatibile.

Prosecco DOC Extra Dry

TipologiaSpumante DOC metodo Charmat
ProvenienzaVeneto
UveGlera 100%
SensazioniColore giallo paglierino brillante; naso molto fresco, con sentori agrumati e ricordi di pera che sfumano su un bel bouquet floreale. Bocca amabile e vellutata, carbonica discreta e ben integrata

Falanghina Roccamonfina IGP

TipologiaBianco fermo secco IGP
ProvenienzaCampania
UveFalanghina 100%
SensazioniColore giallo paglierino cristallino; naso molto fine, di petali di rosa e pesca bianca; bocca morbida, equilibrata e beverina