Svinando
LOGIN | REGISTRATI

"Teresa Manara" Chardonnay Vendemmia Tardiva Salento IGP 2020

Cantele
Annata: 2020
Provenienza: Puglia, Guagnano (LE)
22
€ 22,00 € 18,50 -16%
Formato 0.75 l. (€ 24,67/lt.)
cod. S4841

Dedicato a una grande donna

Cosa: Vendemmia tardiva di uve Chardonnay
Perché: Per chi ama i bianchi che sanno invecchiare bene
Perfetto con: Menù di pesce o secondi piatti a base di carni bianche

Commercializzato da: Pro.di.ve. S.r.l. via C. Guido 47bis-50 12055 Diano d'Alba (CN) - Italia

"Teresa Manara" Chardonnay Vendemmia Tardiva Salento IGP 2020

Cantele
Annata: 2020
Provenienza: Puglia, Guagnano (LE)
€ 22,00 € 18,50 -16%
Formato 0.75 l. (€ 24,67/lt.)
cod. S4841

Dedicato a una grande donna

Cosa: Vendemmia tardiva di uve Chardonnay
Perché: Per chi ama i bianchi che sanno invecchiare bene
Perfetto con: Menù di pesce o secondi piatti a base di carni bianche

Commercializzato da: Pro.di.ve. S.r.l. via C. Guido 47bis-50 12055 Diano d'Alba (CN) - Italia

"Teresa Manara" Chardonnay Vendemmia Tardiva Salento IGP 2020 - Cantele

A una grande donna possono essere dedicati solo grandi vini. Come questo Teresa Manara, moglie del fondatore dell'azienda, che in anni non facili, per amore decide di lasciare la sua terra natia per andare a cercar fortuna nel cuore della Puglia. A Teresa Manara è dedicato anche questo incredibile vino, frutto di una vendemmia tardiva di uve Chardonnay. Le uve, raccolte a mano in piccoli contenitori, vengono pressate con delicatezza, per evitare che le bucce dorate possano imbrunire il mosto. La prima parte della fermentazione alcolica avviene in serbatoi in acciaio inox a temperatura controllata. Poi, però, il mosto ancora in fermentazione viene travasato in barrique per completare la sua trasformazione. A fine fermentazione, infine, il vino sosta "sur lie", sui suoi lieviti, in barrique di rovere francese, per metà nuove e per metà di secondo passaggio. Dopo circa 12 mesi, il vino è finalmente pronto per essere imbottigliato. Ottima subito, questa vendemmia tardiva targata Cantele è capace di evolvere naturalmente anche per 8 o 10 anni. A patto, ovviamente, che venga conservato bene, in luogo fresco e al riparo dalla luce. Indicato come aperitivo, è il bianco da servire quando ci si vuole concedere una serata speciale. Ottimo con tutti i piatti a base di pesce, ha corpo e carattere sufficienti per reggere anche l'abbinamento con secondi a base di carni bianche.

Una storia tutta al contrario. E per questo ancora più affascinante. Stiamo parlando di Cantele, una delle aziende vinicole pugliesi più amate e apprezzate, da appassionati e professionisti, in ogni angolo del mondo. Una storia al contrario fin dai suoi esordi quando, nel 1950, Giovanni Battista Cantele, veneto di Pramaggiore, con la moglie Teresa Manara, romagnola di Imola, decidono di trasferirsi dal Nord Italia alla Puglia, in provincia di Lecce. Il capostipite della famiglia, va detto, era già impegnato nel mercato del vino sfuso. Il secondo percorso a ritroso è invece legato alla nascita dell’azienda. Siamo nel 1979 e, in questo caso, la decisione è quella di partire dalla sola commercializzazione di vini imbottigliati, per poi risalire, con il tempo, lungo tutte le fasi della filiera produttiva. La prima vendemmia, infatti, risale al 1992 e nel 1999 venne creata l'azienda agricola. Da allora le attività della famiglia Cantele sono proseguite senza sosta, fino al 2002, anno di creazione della nuova cantina a Guagnano, nel cuore della DOC Salice Salentino. Oggi l'azienda è affermata sia nei principali mercati esteri che in patria, e in particolare è tra le realtà più apprezzate della sua regione.

Scheda Tecnica

Le caratteristiche
  • TipologiaBianco Fermo Secco IGT
  • Provenienza Puglia
  • Uve 100% Chardonnay
  • Sensazioni Giallo oro chiaro. Note agrumate ben presenti e fresche, lime e pompelmo, muschio e mimosa. Bianco morbido sorretto da una rinfrescante struttura acida. Bocca dissetante ma anche piena e decisa con ritorni di pesca gialla, miele d’acacia, mandorle fresche e nocciole. Un finale animato da una sapidità marina intensa, carnosa, passionale e mediterranea.
  • Vinificazione Le uve, raccolte a mano in piccoli contenitori, vengono pressate con delicatezza, per evitare che le bucce dorate possano imbrunire il mosto, che viene raffreddato a 10°C al fine di favorire una naturale chiarificazione. La prima parte della fermentazione alcolica avviene in serbatoi in acciaio inox e la temperatura viene sempre mantenuta intorno ai 18°C. Il mosto in fermentazione viene poi posto in barrique dove la fermentazione si completa. A fine fermentazione il vino sosta sur lies in barriques di rovere francese, 50% nuove e 50% di 2° passaggio, per circa 12 mesi.
  • Gradazione Alcolica 14.5% vol
  • Allergeni Contiene solfiti
Consigli di Degustazione
  • Suggerimenti Conservare in luogo fresco, lontano dalla luce, bottiglia coricata. Refrigerare al massimo 24h prima dell'apertura. Aprire almeno 15 minuti prima del servizio
  • Temperatura di servizio 14 gradi
  • BicchiereRenano
  • Quando berlo da invecchiamento
  • Abbinamento Aperitivo, Menu di pesce
La Vigna
  • Terreno Medio Calcareo
  • Esposizione e altitudine Sud Ovest
  • Metodo di allevamento Spalliera con potatura guyot
  • Densità d'impianto 5000
Note sulla produzione
  • Italia

  • Cantele

Scommettiamo che ti piaceranno anche

Se vuoi acquistare "Teresa Manara" Chardonnay Vendemmia Tardiva Salento IGP 2020 di Cantele, su Svinando trovi il miglior rapporto qualità prezzo per i tuoi acquisti online di vino Bianco Fermo Secco IGT con pagamenti sicuri. Svinando ha oltre 50.000 clienti soddisfatti. Oltre a "Teresa Manara" Chardonnay Vendemmia Tardiva Salento IGP 2020 di Cantele potrebbero interessarti anche altri nostri vini in pronta consegna

SPEDIZIONE RAPIDA
Reso Gratuito
Soddisfatti o Rimborsati
Monitoraggio della spedizione
Assistenza Gratuita